Metodologia

Al momento, per i contributi presenti nella sezione Metodologia, non è ancora possibile effettuare una ricerca full text. Tuttavia, questo tipo di ricerca si trova attualmente in fase di pianificazione e sviluppo e sarà disponibile a partire dalla prossima versione di VerbaAlpina. Fino al rilascio della nuova versione, consigliamo di cliccare su “mostrare tutti i contributi” e di utilizzare la ricerca full text del browser (nella maggior parte dei casi ctrl+F).
Selezione

Mostrare tutti i contributi

A   B  C   D   E   F   G   H  I   J  K  L   M   N   O   P   Q  R   S   T   U   V   W   X  Y  Z 


Laboratorio di ricerca

È inoltre previsto di mettere a disposizione un laboratorio di ricerca che invita tutti gli utenti interessati a utilizzare individualmente gli strumenti geolinguistici sviluppati da VerbaAlpina (diverse rappresentazioni cartografiche, livelli di tipizzazione ecc.) e a presentare nuovi analisi e risultati, eventualmente diversi da quelli presentati da VerbaAlpina. Gli strumenti possono naturalmente anche essere sviluppati ulteriormente dagli utenti.

(auct. Thomas Krefeld – trad. Susanne Oberholzer)

Tags: Linguistica Tecnologia dell'informazione Pagina Web



Lingua

Il template di questo portale sarà disponibile in diverse lingue standard, ovvero (in ordine alfabetico) in francese, inglese, italiano, romancio (rumantsch grischun), sloveno e tedesco. Nel caso del tedesco, i testi conterranno varianti standard svizzere e austriache a seconda dell'autore/autrice. Indipendentemente dalla lingua scelta l'utente ha sempre accesso a tutti i materiali linguistici in tutti i dialetti e tutte le lingue rilevati.

(auct. Thomas Krefeld – trad. Susanne Oberholzer)

Tags: Pagina Web



Lingue e famiglie linguistiche nelle Alpi

Nel territorio della Convenzione delle Alpi e, dunque, nella zona d'indagine di VerbaAlpina, si parlano tradizionalmente lingue di tre famiglie linguistiche diverse. Tutte e tre sono rappresentate da continua dialettali, il cui grado di differenziazione dipende evidentemente anche dall'estensione della loro area di diffusione. La frammentazione della zona romanza è più grande di quella germanica, mentre quella di quest'ultima è maggiore rispetto a quella slava; sono gli atlanti linguistici relativi ad informarci sulla situazione dialettale di queste aree. In VerbaAlpina, i punti d'inchiesta dei diversi atlanti vengono connessi tra di loro, risultando in un'ampia rete plurilingue. Per quanto riguarda le lingue nazionali superiori o le lingue di minoranza, regionalmente implementate, solo la Romània alpina è visibilmente frammentata in maniera ancora maggiore. A parte l'italiano e il francese, in Svizzera il romancio e in Italia sono ufficialmente riconosciute come lingue nazionali o lingue di minoranza l'occitano, l'arpitano (o franco-provenzale) ufficialmente riconosciuto in Valle d'Aosta, il ladino dolomitico e il friulano. Nella Slavia alpina e nella Germania alpina esiste solo una lingua standard: lo sloveno nel primo caso ed il tedesco nel secondo. Riguardo alla lingua pluricentrica tedesca, sono, però, da differenziare almeno tre varietà standard nazionali coesistenti in Svizzera, in Germania ed, infine, in Austria.

Il progetto mira ad analizzare i dati dialettali (''basilettali''); non sono rilevate le varianti della lingua standard o vicine alla lingua standard (''acrolettali''); tali dati possono, però, emergere in qualsiasi momento, poiché le forme dialettali corrispondenti non sono più correnti o, eventualmente, sono solo passivamente conosciute; questo caso è frequente nell'ambito della vita tradizionale. Può anche succedere che alcune varianti dialettali locali non siano mai esistite; in un'eventuale terza fase dedicata alla vita moderna (cfr. cornice onomasiologica), c'è da aspettarsi proprio una tale costellazione. Sarebbe, tuttavia, troppo facile prevedere la dinamica linguistica solo nella riduzione di forme marcate diatopicamente: se mancano forme attuali regionali o locali, non è escluso un loro sviluppo futuro.


(auct. Thomas Krefeld – trad. Susanne Oberholzer)

Tags: Linguistica